Integrazione dei servizi di mobilità

Data:
22 Febbraio 2024

  1. Predisposizione di un Masterplan sulla mobilità sostenibile: propedeutico allo sviluppo di azioni su scala comunale e sovracomunale. L’analisi si concentrerà sulla mobilità di tipo elettrico e sull’integrazione dei percorsi con ogni tipologia di mobilità verde (ciclovie, ippovie, cammini, ecc.) Lo scopo di questo task sarà la definizione degli stakeholder e delle metodologie di co-design più idonee da adattare per identificare i percorsi già esistenti e convincere gli operatori locali del vantaggio della condivisione degli stessi. Il Masterplan sarà orientato a valutare la fattibilità tecnica ed economica e a sviluppare un’analisi del contesto di riferimento, includendo: -L’analisi delle necessità sulla base del coinvolgimento di stakeholder, quali ad esempio: i comuni; Unione dei Comuni Montana Lunigiana, Le camere di Commercio, La Regione, gli uffici di ambito turistico, Le imprese di trasporto ferroviario, Le società di autotrasporto di persone; Le aziende di approvvigionamento energetico (AAE) che riforniscono le stazioni di ricarica per auto elettriche e i relativi servizi; Gli altri operatori e fornitori di stazioni di ricarica; Le piattaforme che riportano l’offerta esistente in materia di mobilità; – La definizione di una proposta di una rete di trasporto pubblico locale (con possibilità di integrazione anche del trasporto scolastico), da realizzare tramite veicoli elettrici e dotata di piattaforma digitale per servizio a chiamata. – La definizione di una strategia per l’adeguamento delle infrastrutture all’offerta di energia per veicoli elettrici con l’installazione di punti di ricarica – individuazione degli attori da coinvolgere e linee di reperimento fondi.
  2. Progettazione e concessione di aree per l’installazione di colonnine di ricarica elettrica e dotazione di servizi di mobilità sostenibile: si prevede la progettazione e concessione di aree per l’installazione di colonnine per la ricarica ultra fast nei pressi dei caselli autostradali. L’azione prevede un masterplan per l’identificazione delle aree di ricarica con particolare attenzione all’opportunità che queste nuove infrastrutture possono offrire per gli attori economici locali verrà svolta. In particolare verranno coinvolti i principali attori quali Edison, Duferco ed ENEL X per raccogliere le loro proposte tecnico-economiche. In particolare a fronte della concessione degli spazi verranno chiesti incentivi sulle tariffe per la ricarica delle flotte comunali. Su questa linea di azione è previsto un cofinanziamento da parte dell’Ente Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano per l’installazione di punti di ricarica per veicoli elettrici e l’acquisto di pulmino

Ultimo aggiornamento

22 Febbraio 2024, 12:43