GLI INCONTRI PUBBLICI

  • Seminario iniziale – Lunedì 21 Gennaio 2019 – Comune di Aulla, sala consiliare, Piazza Gramsci – ore 15.00 19.00

L’incontro è finalizzato a presentare lo stato dell’arte dei lavori di redazione del PSI attraverso una serie di relazioni del gruppo di lavoro dell’Ufficio Unico di Piano, che mettano in condizione i partecipanti di appropriarsi delle informazioni di base per poter fare domande e proposte pertinenti e utili allo scopo del processo partecipativo.

  • Incontro rivolto alle categorie – Lunedì 28 Gennaio – Villafranca in Lunigiana, Museo Etnografico, salone voltato – ore 10.00-12.00

L’incontro ristretto è finalizzato a consultare le categorie sociali ed economiche del territorio per confrontarsi sugli elementi che il PSI ha individuato come valori e opportunità del territorio e sulle strategie di sviluppo futuro.

  • Laboratorio generale di proposta – Venerdì 1 Febbraio ore 15.00 19.00 – Castello di Terrarossa, Licciana Nardi

L’obiettivo del laboratorio è quello di confrontarsi sull’analisi del presente e la visione del futuro della Lunigiana.

Sono invitati a partecipare tutti i cittadini, le associazioni e gli studenti degli istituti superiori del territorio.

  • Seminario finale – Venerdì 22 Febbraio 2019 Comune di Fivizzano – Convento degli Agostiniani, sala consiliare, ore 15.00-17.00

Piano Strutturale Intercomunale – Seminario introduttivo
Aulla Sala Consiliare – 21 gennaio 2019

Piano Strutturale Intercomunale – Incontro con le categorie
Villafranca Lunigiana Museo Etnografico – 28 gennaio 2019

22 febbraio – Fivizzano: Convento degli Agostiniani
Seminario finale sugli esiti degli incontri precedenti

Piano Strutturale Intercomunale – Laboratorio partecipativo
Castello di Terrarossa – 1 febbraio 2019

Con l’avvio del procedimento sono state attivate e promosse apposite e specifiche attività di partecipazione e comunicazione.
Trattandosi di un piano intercomunale, sono state distinte le modalità di conduzione del processo partecipativo tra due componenti fondamentali:

  • I soggetti istituzionali: organi istituzionali dell’Unione dei Comuni e organi istituzionali comunali (giunte e consigli comunali), nonché altri enti pubblici di governo e gestione del territorio, agenzie territoriali, servizi statali e regionali decentrati;
  • Gli altri soggetti interessati: singoli cittadini, parti sociali (associazioni sindacali, rappresentanti di categorie economiche, sociali, politiche), gruppi di espressione della società civile (associazioni di volontariato, pubbliche assistenze, associazioni culturali, ambientaliste ed espressione di specifici interessi o attenzioni).

E’ infatti possibile per chiunque partecipare alla formazione del Piano Strutturale Intercomunale fornendo propri contributi conoscitivi, segnalando criticità e proposte nei vari ambiti che interessano la pianificazione territoriale (es. mobilità, paesaggio, insediamenti, turismo, ecc.). Tutte le informazioni ed i contributi che sarà possibile fornire saranno di notevole importanza per poter costruire un Piano che sia condiviso dalla maggioranza di tutti.