Avviato il procedimento per il Piano Strutturale Intercomunale

Con Deliberazione del Consiglio dell’Unione n. 27 del 29/12/2016 è stato approvato l’avvio del procedimento per la formazione del Piano Strutturale Intercomunale e contestualmente del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica, ai sensi delle leggi regionali 10/2010 e 65/2014.

  • Piano di Indirizzo Territoriale

Il “Documento di Avvio del procedimento” risulta formulato in ragione delle significative innovazioni di natura disciplinare introdotte a seguito dell’entrata in vigore della nuova legge regionale per il Governo del Territorio (LR 64/2015) e dell’approvazione del Piano di Indirizzo Territoriale (PIT) con valenza di Piano paesaggistico regionale (PPR).

Come è infatti noto la nuova legge regionale riforma complessivamente gli istituti della pianificazione territoriale (a tutti i livelli istituzionali), introducendo innovative forme di pianificazione associata ed intercomunale (Piano Strutturale Intercomunale e Conferenza di Co-Pianificazione), rivedendo al contempo contenuti e forma dei diversi strumenti della pianificazione territoriale da quello regionale a quello comunale, in ragione di nuovi principi e finalità definiti dalla stessa legge regionale che, prioritariamente applicati e resi conformi al piano regionale con valenza di Piano Paesaggistico (ai sensi del Codice per i Beni Culturali e il Paesaggio), definiscono un quadro di riferimento significativamente articolato e complesso (anche rispetto ai previgenti riferimenti legislativi e pianificatori) che attende di essere sperimentato e declinato alla scala locale dei piani comunali ed intercomunali.

  • Valutazione Ambientale Strategica

Come è noto la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) è regolata a livello comunitario dalla direttiva 2001/42/CE, obiettivo della direttiva è di garantire un elevato livello di protezione dell’ambiente e di contribuire all’integrazione di considerazioni ambientali durante l’elaborazione e il processo di formazione di un determinato piano o programma, anche anteriormente alla sua adozione.

Secondo la direttiva richiamata la VAS consiste “… nell’elaborazione di un rapporto (di impatto) ambientale, nello svolgimento di consultazioni, nella valutazione del rapporto ambientale e dei risultati delle consultazioni nell’iter decisionale e nella messa a disposizione delle informazioni sulla decisione …”. Tale Direttiva è recepita nell’ordinamento italiano dal cosiddetto testo unico dell’ambiente (Norme in materia ambientale) di cui al Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i..

2017-01-10T16:41:47+00:00 9 gennaio 2017|Comunicati|

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi